Mediafire & ADrive accounts have been locked

08/04/2012: mediafire account has been closed
16/11/2015: adrive account has been closed
11/07/2016: new mega account

2 luglio 2011

Bloody Riot - Bloody riot (7") #1993

Nel 1981, dalle ceneri degli anni di piombo, dalla violenza terrorista, dalla guerriglia urbana e dalle spese proletarie nascono a Roma i Bloody Riot.
Il gruppo è formato da quattro giovani punks ed è composto da: Roberto Perciballi (voce), Lorenzo Canevacci (chitarra), Pierpaolo Rossi (basso), Cesare Di Porto (batteria), l'età media del gruppo è di 17 anni. Agli inizi dell'anno 1982, Alex Vargiu prende il posto di Pierpaolo Rossi al basso.
Il 30 ottobre 1982 il Uonna Club (uno dei rari locali alternativi di Roma), viene chiuso dalla polizia proprio mentre i Bloody Riot salivano sul palco, per la prima volta, armati di chitarre amplificatori e microfoni. Circa due mesi dopo, il Uonna Club viene riaperto, permettendo così ai giovani Bloody di esordire dal vivo con un concerto che fu memorabile. Nientedimeno è la sera del 25 dicembre 1982.
Da quel giorno i Bloody Riot hanno suonato in diverse città italiane, ed alla fine dell'anno 1983 usciva il primo ep, dal titolo omonimo (un 33 giri con il supporto in vinile del 45 giri).
Agli inizi dell'anno 1985, Fabiano Bianco (ex RAFF) detto Master prende il posto di Cesare Di Porto alla batteria. I concerti si susseguono nei maggiori centri sociali d'Italia (il Virus a Milano, la Jungla a Bari, il Forte Prenestino a Roma, il Victor Charlie a Pisa, ecc...), nel 1985 esce il primo lp, titolato ancora una volta Bloody Riot.
Discograficamente l'attività del gruppo si conclude con questo lp, a cui fanno seguito molti altri concerti e soprattutto molti batteristi tra cui Carlo Riccioli (ex NIGHTERS), Francesco Mancinelli (ex UNIPLUX), Fabrizio Ferraro (ex KLAXON) e alcuni altri.
Il gruppo quindi con varie formazioni e tra varie interruzioni, ha continuato a suonare fino al 1987, anno in cui si è definitivamente sciolto, con l'ultimo concerto dal vivo che hanno tenuto nell'aula magna dell'Università La Sapienza a Roma, con l'insolita formazione che vedeva uniti Roberto Perciballi (voce, basso), Lorenzo Canevacci (chitarra) e Carlo Riccioli (batteria). I Bloody Riot hanno suonato a Milano, Bologna, Pisa, Bari, Parma, Sassuolo, e tante volte a Roma.

dal booklet

Bloody Riot - Gioventù bruciata


Tracklist:

a1. Gioventù bruciata

b1. No eroina

Meccano records
--------------------------------------
Download here

*****

1 commento:

Anonimo ha detto...

Che io ricordi, hanno tenuto una performance live pochi anni fa a Praticello di Gattatico (RE).
E sembra che ricordi bene perche`:
http://www.punkadeka.it/modules.php?mop=modload&name=Splatt_Forums&file=viewtopic&forum=6&topic=10388&opa=notifica