Mediafire & ADrive accounts have been locked

08/04/2012: mediafire account has been closed
16/11/2015: adrive account has been closed
11/07/2016: new mega account

5 luglio 2010

Atrox - Fiori neri #1990

Gli Atrox nascono un imprecisato giorno dei primi anni '80 come band "scolastica". Non c'era allora un gruppo vero e proprio, ma un insieme di persone senza la minima cognizione tecnico-musicale (chiunque poteva fare parte degli Atrox), che interveniva ai vari concerti di natale, carnevale o fine anno per protestare contro i gruppi che ad oltranza proponevano covers di Eagles, Deep Purple, cantautori o cori da stadio. Le prime fugaci apparizioni portarono subito alla luce quella che resterà poi la linea base del gruppo, ovvero l'espressione in "musica urgente" delle urgenze creative dei componenti, nonché un primo nucleo fisso composto da Roberto (voce) e Francesco (chitarra). Persi per strada gli elementi di contorno ai due si uniscono Alberto (batteria) e Rubé (basso), con i quali il gruppo mette in piedi i primi veri pezzi ed affronta i primi gigs seri. Nell'84 Alberto lascia la formazione e viene sostituito da Concobeach. Con questa line-up gli Atrox registrano artigianalmente nell'85 un primo nastro, Senza tregua, autoprodotto e distribuito dalla Pacifist Words Attack di Ferrara. All'inizio dell'86 Rubé abbandona il gruppo e i tre superstiti, col passaggio di Roberto al basso, registrano sul finire dello stesso anno, un secondo nastro, Orme perdute, autoprodotto e autodistribuito un po' ovunque grazie soprattutto alle ottime recensioni ottenute. Ultimo entrato, verso la metà dell'87, Paolo Shock, voce, la cui presenza apporta tra l'altro un notevole miglioramento dei live acts, cosicché la band intensifica l'attività concertistica. Nell'88 la necessità di avere nuovo materiale inciso e la mancanza di fondi per farlo, porta alla decisione di far uscire un nastro dal vivo, Aldo Moro lived hardcore. L'89 è l'anno che vede gli Atrox impegnati nella registrazione del primo lavoro su vinile. Fiori neri, lp contenente 25 pezzi, costituisce un po' il riepilogo dell'intera attività svolta fino ad allora.

da un'intervista

Atrox - Odia


Tracklist:

a01. Intro
a02. Futuro
a03. Atrox
a04. 039
a05. Città maledetta
a06. Jet set society
a07. Condannati
a08. Prigionieri
a09. O sole mio
a10. Odia
a11. Mostri & mutanti
a12. Network
a13. Rabbia blues
a14. Remember Novi Sad

b01. Felici di educare
b02. Poga!
b03. Al di là
b04. Rabbia jazz
b05. Nessun ritorno
b06. Cento anni
b07. Fiori neri
b08. Agonia
b09. Se fossi re
b10. Spezzeremo le catene
b11. Senza tregua

Point Zero
---------------------------------------
Official website
Download here

*****

3 commenti:

desbela ha detto...

Grandi A.T.R.O.X.
Piglio e porto a casa.
Grazie.

smellymilk ha detto...

bello bello bello!

Gost ha detto...

Awesome! I should have listened to this years ago.
Hardcore, Punk, Crust and grim art can be found at gostworks.wordpress.com