Mediafire & ADrive accounts have been locked

08/04/2012: mediafire account has been closed
16/11/2015: adrive account has been closed
11/07/2016: new mega account

8 maggio 2010

Not Moving - Land of nothing and early more (1982-1987) #2004

I Not Moving nascono nel 1981 come trio psychobillysurf composto da Tony Face Bacciocchi alla batteria, Dany Dallagiovanna al basso e Paolo Molinari alla chitarra; con questa formazione esordiscono alla fine dell'anno poco prima dell'entrata nella band di Rita Lilith Oberti (voce) e Mariella Severine Rocchetta (tastiere). Il nome del gruppo deriva dall'omonimo brano dei DNA di Arto Linsday, presente sulla compilation del 1978 No New York e a cui la band si è ispirata nei primissimi tempi. Con la formazione a cinque il sound si sposta verso sonorità esplicitamente vicine ai CRAMPS, gli X, i GUN CLUB ma anche alla psichedelica dei 60s (13 FLOOR ELEVATOR e SEEDS in particolare), alla surf music e al punk rock di stampo newyorkese (PATTI SMITH, REAL KIDS, DEAD BOYS, NEW YORK DOLLS, STOOGES).
Alla fine del 1981 la band incide un demo con sette brani che trovano l'interesse di molti critici italiani tra cui Claudio Sorge che vuole il brano Baron Samedi sulla compilation Gathered, curata dalla rivista Rockerilla, primo manifesto della nuova scena italiana.
Nel 1982 oltre ad una lunga serie di concerti i Not Moving (di cui entra nel mito quello di febbraio a Pavia) pubblicano per la neonata etichetta di Sorge, l'Electric Eye il primo EP con 4 brani, Strange dolls, destinato a diventare un cult nella discografia new rock italiana.

Nel 1983 un incontro fortuito ad un concerto (ci riuniremo solo se troviamo un chitarrista sosia di Keith Richards e con il giubbotto con la scritta Cramps e così fu!!) porta nei Not Moving Dome 'La Muerte' Petrosino, direttamente dai CCM, una delle più violente ed importanti bands hardcore italiane. Il sound cambia radicalmente pur conservando le matrici a base di rock'n'roll, blues, surf, punk e 60s fuzz, ma va ad esplorare un sound americano più acido e violento, ben evidenziato dal
nuovo EP Movin Over.
In primavera la band entra in studio in Liguria per realizzare un mini LP di sei brani con l'aiuto e la produzione di Paul Jeffrey (ex marito di Patty Pravo e fonico degli Exploited); il risultato, Land of nothing è eccellente e decisamente avanti con i tempi, sia per qualità produttiva e di registrazione che per lo spessore artistico. Purtroppo la TNT Records che doveva provvedere alla stampa dell'album lo lascerà, inspiegabilmente, nel cassetto (nonostante annunci e recensioni entusiaste già uscite sulle principali riviste musicali) e verrà ristampato in vinile solo nel 2003 da Area Pirata.

Nell'85 i Not Moving si accasano con la neonata lael toscana Spittle Records con cui registrano uno dei migliori episodi della carriera, il 12 pollici Black and wild, con la produzione artistica di Federico Guglielmi.

Sulla spinta dei consensi ricevuti da Black and wild la Spittle pubblica il primo LP Sinnermen, con il quale i Not Moving cercano la definitiva consacrazione nel 1986. L'album comprende 15 brani in cui si percorrono tutte le strade sonore che hanno influenzato il sound della band, dal rock'n'roll, al blues, al beat, punk, psichedelia, punkabilly, rock. Il risultato è danneggiato da un imprevisto e non autorizzato mixaggio da parte dell'etichetta.

Nel febbraio del 1987 i Not Moving sono in tour per 10 date in tutta la Germania con i Surfin Dead, aprono a Pisa successivamente per i Celibate Rifles e pubblicano un nuovo 12 pollici per la Spittle Jesus loves his children, con cui omaggiano esplicitamente il rock australiano alla HOODOO GURUS/LIME SPIDERS in I want you, coverizzano con tinte hard i DOORS di Break on through, sperimentano una ballata dai toni jazzy come New situations e incidono uno dei classici del loro
repertorio, il punk beat di Spider.

dal myspace

Questo invece è al 99% un bootleg (o meglio un album fatto in casa): dentro ci sono i due 7" Strange Dolls (1982) e Behind your pale face (1983), il mini-lp Jesus loves his children (1987), la stampa del 2003 di Land of nothing e il brano Baron Samedi presente nella compilation Gathered. Bel lavoro nonostante qualche fruscio di troppo dei vinili.


Not Moving - A wonderful night to die


Tracklist:

01. Dolls
02. Wipe out
03. Baron samedi
04. Wake up
05. Behind your pale face
06. Psycho ghoul
07. Everything ends here
08. Double mind
09. Crawling
10. Eternal door
11. Goin' down
12. I just wanna make love to you
13. Sinnerman
14. I want you
15. New situations
16. Surfin' dead blues
17. Spider
18. Break on through
19. Lights of the nights
20. In the batland
21. You're gone away
22. Land of nothing
23. A wonderful night to die
24. Pipeline
25. Baron samedi
---------------------------------------
Download here

*****

3 commenti:

Mino ha detto...

Cazzo spettacolo!!!
Ho tutto quello che hai messo su in vinile ed adesso potrò ascoltarli anche in auto!!
Sei un grande!! Sai dove posso trovare qualche chicca garage italiana degli anni 80-90? Useless Boys, Liars, Psychomotor Pluck, Electric eye, ecc.. Te ne sarei molto grato. mi trovi anche su fb Cosimo Meleleo.

Titus Bresthell ha detto...

ciao cosimo,
non ho niente di tutta quella roba..
le uniche cose che puoi trovare in rete sono gli steeplejack e i birdmen of alkatraz. ti lascio i link

http://lost-in-tyme.ucoz.com/blog/2009-02-07-550

http://lost-in-tyme.ucoz.com/blog/2008-06-02-124

Anonimo ha detto...

Grazie! Se ti può interessare trovi anche ottima musica qui

http://nativebride.blogspot.com/