Mediafire & ADrive accounts have been locked

08/04/2012: mediafire account has been closed
16/11/2015: adrive account has been closed
11/07/2016: new mega account

15 febbraio 2010

Brandelli D'Odio - Sopravvivo? (2 cd) #2006

Supermegapost per rendere omaggio al mitico Raffaele e alla sua storica band Brandelli D'Odio (da non confondere con gli omonimi cagliaritani formatisi peraltro nel 2007). Tutto ha inizio a Caserta nel lontano 1988 quando Raffaele si unisce ai thrashers Bandiera Dell'Odio, con i quali partecipa a un tour insieme ai KINA e presenta per la prima volta la performance Carne di Fangazione. E' chiaro da subito quindi che l'ambito in cui si muove la band oltrepassa i limiti canonici della forma canzone e coinvolge soluzioni teatrali e multimediali. Purtroppo l'esperienza con i Bandiera Dell'Odio finisce presto e nel 1993 il gruppo si scioglie.
Ma in quello stesso anno Raffaele, Nico e Giacomo, coinvolti nell'occupazione del centro sociale Piscina a Foggia, decidono di proseguire le loro attività, non solo artistiche ma anche politiche e contro-culturali, riarrangiando i vecchi pezzi dei Bandiera Dell'Odio: la performance Carne di Fangazione è diventato un pezzo teatrale di 30 minuti e sono nati i Brandelli D'Odio, un progetto aperto a collaborazioni e sperimentazioni varie. Sempre nel 1993 i BDO partono in tour con i compaesani FULL SLAP con i quali realizzano anche una split tape benefit (300 copie), frutto di due registrazioni live, una al csoa di Udine l'altra al Blitz di Roma. Nel 1994 è la volta di una nuova performance, 4 Fasi, e di una nuova registrazione dal vivo, alla 10 Giorni Anarchica a Monte Marenzo. L'anno seguente viene pubblicata la tape Allarme: ferite (500 copie) composta da altri due live, uno dei quali registrato al coca (centro occupato cultura autogestita) Tien'a'ment di Napoli da Riccardo dei CONTROPOTERE.
Alla 3 giorni anarchica di Perugia, sempre nel 1995, i BDO presentano la nuova performance Allarmi: sintomi di emozioni a venire, e poco dopo Non c'è uscita, alla quale collaborano Marzia, Andrea e Amaranta. Poi un bel tour in nord Italia e in Svizzera. Il 1996 vede i Brandelli D'Odio impegnati attivamente nell'occupazione del nuovo centro sociale Ex Cim a Foggia, a scapito delle esibizioni live (tour estivo nel Gargano e qualche concerto qua e là). Nel gennaio del 1997 entrano in studio per registrare il 7" Fotografie di stragi (coprodotto da diverse etichette e distruibuito in 1000 copie), probabilmente il loro lavoro migliore. Sempre in quell'anno viene registrata Contro le stragi, che servirà come colonna sonora per la performance omonima, eseguita nel lungo tour che li porterà dal nord Italia alla Francia e poi in Spagna (dove saranno costretti però a annullare il tour programmato a causa di un incidente stradale). Nell'estate del 1997 i BDO si sciolgono, ma nel 2001 Raffaele, dopo essere entrato in contatto con Pibe della Masnada distro, riesce a pubblicare un 7" ep con vecchie registrazioni, XY - final report, in coproduzione con Agipunk e Terapia Intensiva distro. Alcune dei loro brani sono anche stati utilizzati per una split tape con i messicani FALLAS DEL SISTEMA nel 2000, distribuita nei circuiti punk anarchici sudamericani.
Infine, nell'estate del 2006, Raffaele raccoglie, tra mille sforzi, una sorta di best of dei Brandelli D'Odio (compreso qualche inedito) nel doppio cd totalmente autoprodotto Sopravvivo?, corredato da un bel libretto (molto punk) di diciotto pagine con foto, liriche, interviste, copertine e flyers vari.
Last BUT NOT LEAST, la musica: l'idea di progetto aperto e la volontà di integrare le esibizioni live con performance teatrali, spingono i BDO ad utilizzare percussioni e campionamenti vari che per tanti versi ricordano la pratica industriale dei primi anni '80. Per questo motivo i brani registrati dal vivo sono totalmente non convenzionali (alcuni superano i dieci minuti) e mischiano parti recitate ad altre strumentali, sfuriate hardcore, inserti di elettronica malsana, rumorismi e campionamenti di varia natura. Le registrazioni in studio invece propongono un punk hardcore più "classico", che non disdegna nè il crust nè il grind, ben suonato, con qualche sonorità metallica e un bel bassone pompato in evidenza. I testi negativi e gonfi di rabbia sono il comune denominatore di tutte e 38 le canzoni della raccolta, ça va sans dire...
Tutti i crediti li trovate nel maxi-booklet allegato al primo cd.
Buon divertimento!


Brandelli D'Odio - Fotografie di stragi

Tracklist:

CD 1

01. Frattaglie di pensieri (Marrakech dreams and beats)
02. Sopravvivo?
03. Soundlove (Piano-star eats shits)
04. Contro le stragi (theatre soundtrack)
05. Fotografie di stragi
06. Splatter
07. Criminali
08. A morte la politica
09. Asimmetrie
10. Polizia assassina/Cloro al clero
11. Song xy
12. Tutta merda
13. Nausea quotidiana
14. Renzosong
15. Registrato
16. Barocchio jam (Half calibrated accident)
17. Non c'è uscita (theatre soundtrack)
18. Frattaglie di pensieri

CD 2

01. Frattaglie i pensieri (3th emission)
02. Tutta merda
03. Sovversivo
04. No tanax
05. Morte umana, morte animale (g-rave version)
06. Aiuto...mi soffocano?
07. Nausea quotidiana
08. USDUSDR
09. Bosnia
10. Apoteosi
11. Cielo ambrato latte
12. Frattaglie di pensieri/I tuoi occhi
13. Morte umana, morte animale (rough version)
14. Incatenati (Slight return)
15. Tic tac allarme
16. Intro/Incatenati
17. USDUSDR
18. Vapore
19. Cielo ambrato latte
20. Fangazione (excerpt from Carne di Fangazione - theatre soundtrack)

Autoproduzione
----------------------------------------
Download here CD 1+CD 2+booklet

*****

1 commento:

Anonimo ha detto...

Grande Tituts!!Bello sto post dei Brandelli d' Odio!!

Albo