Mediafire & ADrive accounts have been locked

08/04/2012: mediafire account has been closed
16/11/2015: adrive account has been closed
11/07/2016: new mega account

9 agosto 2009

Massimo Volume - Demo nero #1992

Posto su richiesta la prima registrazione in assoluto dei Massimo Volume, seminale band bolognese che ad inizio anni '90 sconvolse le orecchie e gli stomaci di parecchi italiani con un rock atipico, sperimentale, a tratti poetico. A stupire è soprattutto la personalissima accoppiata tra una sound sbilenco che ricorda molto da vicino il noise dei SONIC YOUTH o il primo post punk FUGAZIano (loro stessi dichiarano di ispirarsi alle due band menzionate) e il cantato-recitato del bassista-vocalist Emidio Clementi. E non basta, perchè le liriche sono qualcosa di mai sentito (o quasi) in un Italia allo sbando che di lì a poco avrebbe decretato, con un fitto lancio di monetine sopra la testa del porco pelato di turno, la fine della Prima Repubblica: Pance piene di birra / palle piene di blues / Aria malsana di stanze in affitto / Condensa che cola dai muri / Una massa di fanatici sporchi / con tagli di capelli assurdi / Vestiti che puzzano di fumo / Cinque caffè al giorno / Incubo, colpi alla porta che ti svegliano / Incubo, colpi alla porta che ti svegliano all'alba / Una sindrome di povertà / sindrome di povertà. A dimostrazione delle preoccupazioni politiche che animavano i quattro, rimane la loro partecipazione nelle storiche occupazioni di via del Pratello a Bologna nel periodo 1991-96, che saranno poi raccontate dallo stesso Clementi nel libro La notte del Pratello del 2001.
In seguito riusciranno a guadagnarsi l'attenzione e la stima di molti nella scena alternativa, grazie a lavori di alto livello, nei quali correggeranno sì il tiro e puliranno il suono, ma che dimostreranno sempre una bravura compositiva davvero rara e preziosa, tanto in Italia quanto all'estero. Per capire meglio, pensate che la produzione dell'album Da qui (1997) fu contesa fra l'ex VELVET UNDERGROUND John Cale e l'ex LOUNGE LIZARDS Steve Piccolo (per la cronaca sarà quest'ultimo a spuntarla).
Come tutte le favole che si rispettino ecco arrivare l'atteso happy-ending: nel 2008 la band si è ricomposta aprendo, in un piovoso pomeriggio torinese (12 luglio, Traffic Free Festival), i live di PATTI SMITH e AFTERHOURS. Ancora oggi continuano il loro tour e annunciano la pubblicazione del loro primo album dal vivo.
Orsù dunque, non esitate, e scaricatevi questa fantastica demotape (senza copertina proprio perchè circolava su una cassetta nera), che gli undici minuti abbondanti di cui è composta volano via che è un piacere.

Massimo Volume - Chi dorme nella mia testa


Tracklist:

01. Sindrome di povertà
02. Chi dorme nella mia testa
03. La processione della madonna dei porci
04. Ororo

Autoprodotta
------------------------------
Unofficial website
Download here

*****

8 commenti:

Anonimo ha detto...

c'è qualche problema col download: si blocca.
proprio con una demo di tale portata!

Titus Bresthell ha detto...

@anonimo:
sembra incredibile. è l'unico file che mi fa uno scherzo del genere. ho provato anche io: la prima volta mi ha scaricato 4 mb; ma la seconda volta l'ha scaricato tutto.
quindi riprova.
se continuano a esserci problemi fatemelo sapere che lo ri-uppo da qualche altra parte.
ciao

Anonimo ha detto...

porca zozza, niente da fare. ho provato un mucchio di volte sia con firefox che con explorer: nulla. si blocca sempre intorno al 24%... :(

Titus Bresthell ha detto...

adesso lo carico da qualche altra parte e in serata metto il link alternativo...

☺milio ha detto...

titus bravo, questa mi mancava!!
MILIO

Anonimo ha detto...

OH! ora sì! anche se erano ancora un prototipo, già erano fantastici.
grazie della condivisione.

Titus Bresthell ha detto...

un ep della madonna (dei porci)!

Anonimo ha detto...

qualcuno che possa ricaricare il demo? il link è morto