Mediafire & ADrive accounts have been locked

08/04/2012: mediafire account has been closed
16/11/2015: adrive account has been closed
11/07/2016: new mega account

3 novembre 2013

Ice And The Iced - Drunk at the Duke #2006

Gli Ice & the Iced nacquero alla fine del 1979 dalle ceneri dei THE BASTARDS. Ice, Larry e Ronnie si conoscevano da sempre, abitavano sulla stessa strada, in quella città, Pordenone, che diede i Natali a quello che fu il più importante movimento punk italiano. Il 3 maggio 1980, a solo 3 mesi dalla nascita del gruppo e con un'età media di 16 anni gli Ice & the Iced si esibiscono come supporto ai già famosi GAZNEVADA al Palazzetto dello Sport di PN.
La band fissa la propria sala prove in un piccolo sgabuzzino battezzato The Duke mentre il motore manageriale viene affidato all'organizzazione Wiched Wolves, una specie di mafia capitanata da King Sexy Wolf.
È il 1981 e un'etichetta indipendente, la Trux records, propone al gruppo la realizzazione di un 7" ep. Le registrazioni avvengono negli studi A.T.A.V.F. (uno studio di registrazione posto sotto un negozio di elettrodomestici specializzato nella produzione di musica folk!), nello stesso posto dove, qualche tempo prima, HITLERSS e TAMPAX registrarono il loro famoso split.
Il risultato è uno dei singoli punk più riusciti di sempre con 2 pezzi come Poly.. e We've had enough che posseggono la statura del classico. 
Inizialmente il progetto prevede la distribuzione del 7" nei supermarket come ICEPACK: 7" + Pin + adesivo ma la cosa non riesce ed il disco, stampato in 1000 copie, viene distribuito ai concerti o nei locali negozi di dischi.
Con all'attivo 50 concerti suonati in giro per l'Italia e circa 60 songs la band inizia a pensare alla realizzazione di un Lp, sogno per molto tempo cullato dal gruppo.
È il periodo di maggior successo ma è anche il periodo in cui la sfortuna inizia ad accanirsi contro i membri della band. King Sexy Wolf muore in un incidente in vespa in cui resta coinvolto anche Ice. Ronnie e lo stesso Ice iniziano a vivere una vita sempre più sregolata e sul filo del rasoio che li porta più volte a rischiare la vita. Di ritorno dal Duke dopo una serata passata con gli amici a festeggiare i 2 anni di attività degli Ice & the Iced, la band rimane coinvolta in un pauroso incidente automobilistico, la tragedia è solo sfiorata e lì a poco la band cesserà di esistere.
2006: 25 anni dopo i pezzi della loro unica traccia lasciata su vinile vengono immortalati nella famosa compilation Killed by death mentre le copie originali di tale 7" cambiano mano per $450. Recensioni qua e là sul web, un video musicale con protagonista lo skater statunitense Corey mentre un recente sito web ufficiale è tenuto da Jared negli USA. La band riesce ad uscire da quello spazio underground che si era ritagliato all'epoca guadagnando notorietà internazonale.
Il disco che stringi tra le mani raccoglie le registrazioni dell'ormai mitico 7" ep insieme a del materiale recuperato fortuitamente dalla band su di una tape registrata al Duke nel 1980.
Ascoltando queste registrazioni mi auguro tu riesca a percepire, come è successo a me, tutta quell'angoscia esistenziale, quel disagio sociale e quell'energia positiva che gli Iced riuscivano ad emanare. Queste registrazioni sono il passato, il presente ed il futuro per tutti quelli che non hanno dimenticato il valore della ribellione, l'odore dell'amicizia che ti si appiccica sulla pelle. Dentro queste tracce ci sono i sogni della giovinezza, la memoria di fughe, di cazzeggi e casini del tempo che fu e delle tragedie della vita fino alla rinascita.
Fanne tesoro perché finché ci sarà qualcuno che ascolterà questi pezzi il sogno non si interromperà.

da Ice & The Iced


Ice And The Iced - Eccezionale


Tracklist:

a1. Rock 'Pn' Roll
a2. Polyskyzophrenia
a3. We've had enough
a4. Freezer
a5. Slash me
a6. No alternative
a7. Squalid life
a8. School rules A

b1. KWS
b2. Hit
b3. On the stairs
b4. School rules 2
b5. The violence in me
b6. Eccezionale

Big Star Rolling records
----------------------------------------
Download here

*****

Nessun commento: