Mediafire & ADrive accounts have been locked

08/04/2012: mediafire account has been closed
16/11/2015: adrive account has been closed
11/07/2016: new mega account

30 novembre 2008

Pointed Sticks - Part of the noise #1995

Il gruppo si formò nel lontano 1978 nelle fredde terre canadesi, più precisamente a Vancouver.
La loro carriera fu brevissima: il tempo di quattro ep ed un full-length, tutti contenuti in questa raccolta. I quattro (ma anche cinque, con la successiva aggiunta di un sax) si cimentano in un pop punk dalle sonorità tipiche di fine anni '70, a tratti melodico a tratti acido e nervoso come quello dei primi BUZZCOCKS. In generale, sono facilmente inseribili nel vasto filone wave.
Rifomatisi nel 2006, sono ancora adesso in giro a suonare con la formazione originale.
Essenziali.

Tracklist:

01 What Do You Want Me to Do?
02 Somebody's Mom
03 You Must Be Crazy
04 It's OK
05 All I Could Take
06 Marching Song
07 Apologies
08 The Real Thing
09 Out of Luck
10 Lies
11 I'm Numb
12 New Ways
13 All That Matters
14 The Witch
15 Nothing Else to Do
16 Shape Of Things to Come
17 Destitute
18 American Song
19 No Use For U
20 When She's Alone
21 True Love
22 Part of the Noise
23 Telephone Song
24 Perfect Youth
25 Man of the Crowd
26 Angeline

Zulu records

------------------------------
Myspace / Official website
Download here

*****

25 novembre 2008

The Hermits - Chickens, whips & r'n'r (10'') #1996


Simpatico 10", questo dei semisconosciuti "eremiti" piacentini. La band, attiva fino al 2003, ha pubblicato due 7" prima di questo lavoro, nel quale sono incise otto tracce di garage rock'n'roll selvaggio ma apprezzabile. Rispettano tutti i canoni del genere, con tanto di sassofonista in formazione e un cantante che urla come un ossesso. Testi ironici e una sana attitudine al cazzeggio (la copertina del vinile è una collezione di messaggi dementi, sparsi in ogni angolo del cartone).
Shake your ass!

Tracklist:

A1. The whip
A2. Sure fever
A3. She's a bad motorpsycho
A4. Surfin' school

B1. Shake it baby
B2. Baby let me bang your box
B3. Into the future
B4. Chicken monster

Panic records
------------------------------
Download here

*****

20 novembre 2008

Fifi & The Mach III - Mach a go! go! #1997

Continua la serie di cd acquistati alla esorbitante cifra di euro 1. Fondata nei primi anni '90, la band giapponese ci rifila un punk rock di classe, non troppo spinto e dalle evidenti sonorità anni '80. Nei 16 brani i tre musicisti, seppur non tecnicamente eccelsi, dimostrano di masticare i classici tre-accordi alla grande, sostenendo degnamente la notevole voce della leader Fifi. Possono essere considerati i Ramones con gli occhi a mandorla, mostrando tuttavia una varietà nei brani superiore a quella dei più famosi predecessori (sic).
Erano attivi fino al 2001 e qui potete trovare alcune foto di un loro live.
Locchenloll!

Tracklist
:

01. Tomahawk whizz
02. Mach a go! go!
03. What fun to be good ole rock'n'roll
04. He hit me (it felt like a kiss) [The Crystals cover]
05. Shock trooper
06. Darkside of my mind (the full moon madman)
07. Get marry
08. She'll be crayin' over you [Bay City Rollers cover]
09. Rock'n'roll girls [John Fogerty cover]
10. Can't stop wantin' him
11. Swing a big hammer
12. Kiss me as reach as my skull
13. You can't go home
14. I want you to want me [Cheap Trick cover]
15. I like sunday
16. Goin' underground
--------------------------------------------

18 novembre 2008

Come back in black - punk rock tribute to Ac/Dc #2002

Niente di trascendentale nè fondamentale, solo un sentito omaggio ai padrini incontrastati dell'hard-rock. Progetto portato avanti dalla nostrana Ammonia records, l'album raccoglie ventuno cover realizzate da band provenienti da mezzo mondo, reinterpretate secondo i diversi background.
In generale si tratta di rock'n'roll furioso: su tutti svettano Frankenstein Drag Queens, Thee S.T.P, Down By Law e Peter Pan Speedrock. Ma non dispiace neanche la più metallica Shake a leg dei De Crew. Bocciati senza appello, invece, i ritmi in levare degli Shandon (sarà che son prevenuto...). Infine, superbi, come sempre, i Crummy Stuff e la loro You shook me all night long.
Unica pecca è la stampa errata della copertina, che ha causato uno scombussolamento nella tracklist. Qua sotto riporto quella esatta.
Da cantare sotto la doccia.

Tracklist:

01. Hells bells (Shandon)
02. Shoot to thrill (Frankenstein Drag Queens)
03. What do you do for money honey (Twin Tornados)
04. Given the dog a bone (Mantaray K-D)
05. Let me put my love into you (Derozer)
06. Back in black (Thee S.T.P.)
07. You shock me all night long (Crummy Stuff)
08. Have a drink on me (Silver Tongued Devil)
09. Shake a leg (De Crew)
10. Rock n'roll ain't noise pollution (C.S.C.H.)
11. Whole lotta rosie (Down By Law)
12. Girls got rhythm (She-Male Trouble)
13. Highway to hell (Garadro)
14. Can I sit next to you girl (Attaque 77)
15. Sin city (Space Surfers)
16. Ain't no fun (waiting...) (Pseudo Heroes)
17. Problem child (Dead Kings)
18. Live wire (Ojorojo)
19. If you want blood (Hellstomper)
20. Let me put my love into you (Peter Pan Speedrock)
21. High voltage (The Jab)

Ammonia records
--------------------------------------
Download here

*****

14 novembre 2008

The Secret - Disintoxication #2008

Ottima band, questa triestina, nata nel 2003 e giunta quest'anno al secondo album. Un disco bello pesante, metallico, con atmosfere lugubri e cimiteriali, ma che devìa spesso e volontieri in sfuriate post-hardcore degne dei migliori CONVERGE. Nonostante il paragone possa sembrare azzardato, è davvero impressionante la qualità sonora che il trio di musicisti (più cantante) riesce ad esprimere, assolutamente senza rivali nel panorama italiano. Nel piattume dell'odierno metal-core, i ragazzi friulani, che già mi avevano sbalordito con il precedente Luce (2004), spiccano per originalità e compattezza, rendendo ora inconfondibile il loro sound.
Scopro con piacere, che si stanno organizzando per un tour negli States. Se lo meritano.
Abrasivi.

Tracklist:

01. Morte
02. Intoxication
03. Inferno
04. Poisoned Blood is Never Enough
05. In Limbo
06. Saul
07. Funeral Monolith
08. Umea
09. Death to Pigs
10. Kill the Dead
-----------------------------------------

*****

12 novembre 2008

Justice - † #2007


Se non fossero ultra-cristiani sarebbero dei genietti. Duo francese esploso l'anno scorso con questo loro primo eccellente lavoro. Si tratta di una electro-dance, con fortissimi richiami funky, presenti soprattutto nei mirabolanti giri di basso. I suoni sono a dir poco superbi e, se non sbaglio, l'album dovrebbe essere stato registrato interamente in analogico (ciò spiega molte cose). I due si divertono come pazzi dietro alle macchinette, alternando suoni acidi ed improponibili a linee vocali degne della miglior soul music. Possono tranquillamente essere considerati gli ABBA del terzo millennio, seppur decisamente più coinvolgenti. Non potrete fare a meno, come minimo, di battere il tempo col piede.
Irresistibili.

Tracklist:

01. Genesis
02. Let There Be Light
04. Newjack
05. Phantom
06. Phantom Pt. II
07. Valentine
08. Tthhee Ppaarrttyy
09. DVNO
10. Stress
11. Waters of Nazareth
12. One Minute to Midnight

Ed Banger records
-----------------------------------
Myspace
Download here

*****

8 novembre 2008

Belli Cosi - Torino rock 'n' roll starz #2001












Questa è per me una band davvero fondamentale nel panorama del punk italiano degli ultimi anni. Seppur scioltisi nel 2003, subito dopo aver pubblicato questo album, e autori precedentemente di diversi 7", i ragazzi torinesi hanno saputo ritagliarsi un posto d'onore nella scena. Sarà perchè sono stati bravi a coniugare un'attitudine decisamente hardcore, soprattutto per quanto riguarda la musica, a delle liriche sempre intrise di una sagace ironia, degne del miglior cantautore da bar.
Se è vero che negli ultimi due 7" degli anni '90 (entrambi presenti in formato mp3 nel cd originale), si può trovare solo qualche brano degno di nota, con questo disco i quattro fecero un salto di qualità non indifferente. Personalmente faccio difficoltà a skippare un brano. E' da ascoltare tutto d'un fiato. Mezz'ora di pazzia. Stupenda la cover di "No future" degli ANATHEMA SONIC TRUZ.
Un hardcore ben suonato, accompagnato dalla voce, a volte placida a volte isterica, di Sabino, un vero trascinatore dal vivo. Abbiamo avuto la fortuna di vedere il loro ultimo memorabile show, all'Atlantide di Bologna, dove esordirono così: "Siamo appena tornati dal tour in Egitto con i Napalm Death...". Ho detto tutto.
Eroici.

Tracklist:

01. Gli Anni Migliori
02. Il Cacciatore
03. Millennio
04. Studio Sport
05. Questa È La Mia Pelle
06. Quanto Ti Amo
07. Einstein
08. Il Mondo All'ingiu'
09. No Future
10. Uomini Veri
11. La Marcia

Smartz & Sborra records
-------------------------------------
Website / Tribute Myspace
Download here "Torino rock 'n' roll starz"
Download here 7" #1996 - 7" #1999 + pics & videostory

*****

6 novembre 2008

Ufomammut - Idolum #2008


La carriera di questo luciferino trio tortonese è cominciata diversi anni fa, precisamente nel 1999, anno in cui registrarono il loro primo demo, Satan. A distanza di nove anni, tre full-length e uno split, si può dire che i ragazzi abbiano raggiunto la piena maturità con questo ultimo lavoro, confermando quanto di buono avevano già mostrato precedentemente.
Li hanno elevati a precursori di un nuovo genere di heavy psichedelia. Si dice che siano il punto di incontro tra PINK FLOYD e NEUROSIS. E' tutto vero.
Sono lenti, pesanti, massicci, pachidermici, proprio come un mammut. E psichedelici, lisergici e ipnotici, come un ufo in volo. Frullano con abilità, sludge, stoner, space rock, ambient e dosi massicce di allucinogeni. Rara la voce che, quando entra, sembra più un grido cupo e disperato.
Hanno fondato una validissima etichetta discografica, con la quale si autoproducono, e per quanto riguarda la parte grafica, sia dal vivo (video) che per l'artwork, si avvalgono della collaborazione con l'ottimo collettivo Malleus.
Monolitici.

Tracklist:

01. Stigma
02. Stardog
03. Hellectric
04. Ammonia
05. Nero
06. Destroyer
07. Void/Elephantom

Supernatural Cat
-----------------------------------
Myspace
Download here

*****

5 novembre 2008

MGZ & Le Signore - Non riesco più a starmene tranquillo #2002


Pazzia pura o semplice genialità? Si è indecisi su quale opzione propendere ascoltando questo album della band savonese dal look post-atomico, capitanata dal profeta MGZ (al secolo Mauro Guazzotti). La musica è una sorta di techno-pop che a tratti scivola in un punk dal sapore industriale (massicci i campionamenti presenti). Il vero punto forte sono le liriche: uno sguardo acuto sulla società contemporanea, che con un'ironia pungente e mai fuori luogo, attacca gli aspetti più critici della nostra epoca. In questo cd ha collaborato efficacemente, alla chitarra, Tax, storico membro dei rimpianti Negazione. Alla produzione: Madaski.
Sintetici.

Tracklist:

01. Buona fortuna
02. Guarda che disciplina
03. Sopravvivo senza motivo (chorus mix)
04. L'inferno
05. La belva del condominio (hardcore mix)
06. Non ci sono più (psychout mix)
07. Noi siamo gli animali
08. Stelline
09. Rumore di vertigine
10. Fantasmi

Venus dischi

-----------------------------------------------------
Myspace
Download here

*****

3 novembre 2008

The Splash Four - Do the earthquake shake! #1997


Anche in questo caso, mai un solo euro avrebbe potuto procurare gioie maggiori. Si tratta del secondo lavoro dei misconosciuti Splash Four, un quartetto parigino ormai defunto, che riuscì a pubblicare quest'album con un'etichetta giapponese, la 1+2 records. Come si può forse intuire da titolo e copertina, ci troviamo catapultati nel bel mezzo di sonorità garage, sicuramente atipiche per la Francia di fine secolo. Tuttavia i ragazzi in questione sanno il fatto loro e, per quanto non eccellano nelle qualità tecniche, ci rifilano 16 tracce (tra le quali diverse covers) di rock'n'roll sporco e sudato, degno dei migliori anni '70, nelle quali sono raccolti quasi tutti i loro singoli fino a lì pubblicati. La voce sufficientemente ruvida di Jack, cavalca in maniera convincente i riffs della moglie Lili alla sei corde. I testi, come da tradizione, riguardano donne, sbronze e cazzeggio.
Onesti.

Tracklist:

01. Fun Bangers
02. Girl With No Brain
03. Longfinger Olive
04. No One But You
05. Take A Ride
06. She's Too Young
07. Action (The Knotts cover)
08. Summertime (Unnatural Axe cover)
09. Little Pink Dress
10. Livin' In The City (Boys cover)
11. Love Is Gone
12. Nervebreaker
13. Alcoholiday (Kaos cover)
14. Be My Friend
15. Everybody's The Same
16. Earthquake Shake (The Skunks cover)

1+2 records
-----------------------------------------
Download here

*****