Mediafire & ADrive accounts have been locked

08/04/2012: mediafire account has been closed
16/11/2015: adrive account has been closed
11/07/2016: new mega account

28 aprile 2013

Fall Out - Demo 1992 (tape) #1992

Uno dei gruppi più importanti della scena hardcore-punk italiana anche se non hanno avuto tutta l'attenzione e la fortuna che si meritavano. Questo dovuto in parte alla natura del gruppo di per sè poco incline ai compromessi. Benzo, Marco, Beppe e Giampus sono stati i primi nel'77 alla Spezia, in zona e in Italia ad avere un repertorio di brani da potere reggere un concerto di un'ora cosa che per i gruppi punk a quei tempi non era da poco*. Tutti i loro concerti sono stati un evento con successo di pubblico ovunque si esibissero.
Questo è un demo, che mi diede Benzo, una cassetta con 6 brani che precedette l'uscita di Xenodrome del 1992, quando avvenne il primo cambio di organico. Marco aveva lasciato il gruppo ed era subentrato Andrea alla chitarra. Il suono era cambiato ma siamo ancora ai livelli dei dischi precedenti con classici come Kit per tagliare, Xenodrome, Schizofrenia ecc.

*(caricavano batteria e ampli e strumenti in treno x andare a suonare in giro e una volta a Milano al Leoncavallo in un concerto con altri gruppi gli chiesero quanti pezzi avevano tutti ne avevano 5 o 6... loro 50!!!)

da La Pelle Muta


Fall Out - Kit per tagliare

Tracklist:

a1. Kit per tagliare
a2. Tarantula
a3. Schizofrenia

b1. Xenodrome
b2. Lemmings
b3. Acciaolandia

Self-released
----------------------------------------

*****

26 aprile 2013

Dirty Actions - Apocrifo (10") #1996

Dirty Actions si formano a Genova sul limitare degli anni '70, in piena esplosione punk e, in breve, diventano la band di riferimento della giovane scena rock genovese, tanto da arrivare in pochissimo tempo alla prima produzione discografica, il 45 giri Rosa Shocking/Figli del demonio, pubblicato su vinile rosa dalla storica etichetta alternativa Cramps all'interno della collana Rock '80, che oltre ai Dirty Actions comprende SKIANTOS, WINDOPEN, KAOS ROCK ed altri protagonisti del nuovo rock italiano. L'uscita del disco dà il via ad una lunga serie di concerti e al ruolo di gruppo di supporto del tour italiano dei DAMNED.
In questo periodo la band si allontana progressivamente dal sound prettamente punk per avvicinarsi al funk e all'elettronica. L'unico reperto discografico di questa fase è il brano Bandana boys, che uscirà sulla compilation Gathered prodotta dal mensile Rockerilla, brano che entra nella storia quando il coatto-sintetico RanXerox, l'eroe più punk della storia del fumetto, lo "trasmette" attraverso la sua autoradio incorporata in un memorabile episodio pubblicato da "Frigidaire".
Nel 1982 la band si scioglie per consunzione naturale. Successivamente il cantante Gianfranco Johnny Grieco percorrerà la strada del reggae con il progetto solista BLACK MARIA, registrando nel 1986 agli studi Tuff Gong di Kingston, in Giamaica, il disco Insurrection, accompagnato dai WAILERS di Bob Marley e, piu' tardi Consciousness, dove sono gli ASWAD ad acccompagnarlo.
Vent'anni dopo l'inizio dell'avventura Dirty Actions, Grieco inizia la certosina raccolta di materiale inedito e nel 1996 pubblica l'album Apocrifo, che esce in edizione limitata solo su vinile 10 pollici.

da Ondalternativa.it


Dirty Actions - Rosa shocking (Demo 1980)

Tracklist:

a1. Jingle D.A.
a2. Attenti agli '80 (Live Milano 30.4.80)
a3. Rosa schocking (Demo 1980)
a4. Bandana boys (Demo 1981)
a5. Figli del Demonio/Dirty Actions S-ha (Prove 1979)
a6. Donalduck is dead

b1. (We're all) Androids (Live Milano 30.4.80)
b2. Tira la boccia (Live Milano 30.4.80)
b3. I wanna be your dog (Live Genova 28.5.82)
b4. Rosa shocking (Prove 1981)
b5. Aktion/Aktion (Demo 1981)


Reverendo Moon records
---------------------------------------------
Download here

*****

21 aprile 2013

Il Giardino Violetto - Dans macabre #2004

Giardino Violetto was born in 1989, year in which many other bands formed,as an answer to an advertisement posted up in a record shop. Guitar, bass, drums and a garage to play in, as the natural expression for any angry teenager in hatred with the world, a quest for an aesthetics ofthe inner and social catastrophe which was, in the late 80ies, the natural habitat of the band. Darkness, claustrophobia, insight, altered states are the main themes in the lyrics and the sensations flowing from Giardino Violetto’s sound.
After some playing, the line up is reduced from three members to just two, adding instead a drum machine. The technical weakness of the duo led necessarly to an experimetal output. The sound ideas whirled wildly in their hot minds, but how to achieve was really far from realizing. Thus, after an year spent closed in that garage, decide to record these few drum machine patterns, lack of skill, and the load of ideas.
What is created is their first and only demo tape: Danse macabre. Beside the written lyrics and some bass/guitar parts, the tracks are almost made up freely, especially the vocals. Has been let the sensation of the moment take advantage, like a polaroid of real life excerpts. Just the time to do an unique gig at the Uonna Club, legendary club in Rome’s underground scene, and by then everything stop just in the way it started, from emptiness to nothing. The band split up, the two members take their own ways not to meet again...
The cd contains the 1989 demotape (digitally remastered), plus the remixes of two songs, L.iquid S.ensations D.isplay (S*phz remix 2004) and Litanie a Satana (FM/S*phz remix 2004).
Danse Macabre is the first cd to be released in Italy with Creative Commons licenses.

via In The Night Time


Il Giardino Violetto - Litanie a Satana

Tracklist:

01. Perversion
02. Il giardino violetto
03. Waiting (Red death)
04. L.iquid s.ensations d.isplay
05. Premature burial
06. Litanie a Satana
07. Catacombs
08. Locusts
09. L.iquid s.ensations d.isplay (Throat remix)
10. Litanie a Satana (FM Caustic remix)

-----------------------------------------------

*****

Neon - Tapes of darkness (12'') #1981

Neon is not a common name for italian post punk lovers. Born in Florence, the cradle of peninsula's wave, they were probably the first important post punk gothic band in our country and they are still nowadays one of the most active band in 80's Italian new wave time, still marking Italian rock history. The band, which was born first as a duo at the end of the 70's in Florence's undeground culture, soon stands out for its KRAFTWERK and new wave icons' synth, which made their style a unique 80's cultural dream's specimen, together with newromantic and post punk tought of bands like JOY DIVISION, ULTRAVOX and HUMAN LEAGUE. In 1980, the band got off to an electronic start with the single Information of death, and later, through several line up changes, it achieves to synthetize a mix of obsessive electro sounds, obscure athmospheres and quite original pop melodies which take shapes in later works like Tapes of darkness (1981), Obsession (1982), My blues is you (1983), Dark age (1984); in 1985 Rituals sanctioned Neon as the best Italian new wave band of that year.

via banned from the empire


Neon - Boxes 


Tracklist:

a1. Boxes
a2. Spiders

b1. Drivin'
b2. Lobotomy

Italian records
---------------------------------
Download here

*****

16 aprile 2013

Six Minute War Madness - Full fathom six #2000

Six Minute War Madness were born in January 1992: Federico Ciappini on vocals, Paolo Cantù (former member of TASADAY and AFTERHOURS) and Xabier Iriondo (also in AFTERHOURS) on guitars, Massimo Marini on bass and Daniele Misirliyan on drums. In September 1993 they put out their first 7” Holy Joe/Evensong on the punk label Blu Bus and during the same year another song, Truck fucker, appeared on the compilation Faces Vol. 2. A year later they contributed four tracks to the album Lubrificant for your mind. In 1996 the band released their first full length album and switched to singing in Italian. The self-titled debut was followed by 1997′s Il vuoto elettrico and, after a slight line-up change, the band released 2000′s Full fathom six. While the first self-titled record is based on the melting of powerful mid-times and explosive and angular guitarwork, in the two albums that followed Six Minute War Madness started to experiment with form by incorporating sounds that can be traced to the Chicago/Louisville scene and to the Cantù-Iriondo-Magistrali side-project called A SHORT APNEA. Six Minute War Madness split up in 2002.

da Wallace records


Six Minute War Madness - Un filo di vita

Tracklist:

01. Gli incubi
02. [untitled]
03. Uomini cattivi non ho più l’età per lasciarli vivi
04. Full fathom six
05. [untitled] 
06. Un filo di vita
07.
[untitled]
08. VI Moravia
09. Prima noia
10. Come un soffio
11.
[untitled]
12. Tokyo
13.
[untitled] 
14. Washington che urla
15.
[untitled]
16. Panorama

Santeria records
--------------------------------------------
Website
Download here


*****

Anti You - Johnny Baghdad (7") #2008

Brand new 4 song rager from these Italian punks. If you picked up their last ep on No Way you will know what to expect... high-speed, high-energy, early-'80s approach with a rhythm section that sounds similar to that of early POISON IDEA that is coupled with plenty of negative lyrics and jangly guitars.

via Grave Mistake Records


Anti You - Johnny Baghdad

Tracklist:

a1. Info O.D.
a2. Nothing new

b1. Fashion victim alert
b2. Johnny Baghdad

--------------------------------------

*****

13 aprile 2013

Os Estudantes - Álbum #2007

This is one fucking cool record. Sounds like a blend of old US punk with bits of Brazilian punk mixed in there. Snotty vocal delivery and catchy songwriting make this a great listen. Nice stark silk-screened cover with minimal graphics adds to the whole package here. Now, onto the bad stuff. This really good record with cool art (and did I mention that it is on yellow vinyl?) has a major flaw. There are only 100 fucking copies in existence – now isn't that cute? Good luck getting a hold of this.

Martin Sorrondeguy, Maximum Rocknroll #294, november 2007


Os Estudantes - Pária

Tracklist:

a1. Odio
a2. Pária
a3. Não quero saber
a4. Angústia
a5. Cumprimento
a6. Swing
a7. Perdedor
a8. Adeus
a9. Treze anos

b1. Meus olhos
b2. Aprendizado
b3. Kamikaze kid
b4. Morrer
b5. Medo da vida
b6. Gin
b7. 24hs por dia

----------------------------------------

*****

10 aprile 2013

Nadja - La joie (tape) #1984

Ancora un po' di wave oggi. Stavolta è il turno degli spezzini e misteriosi Nadja, protagonisti, oltre a questa, di un'altra tape (Eros del 1985) e di varie partecipazioni in compilation assortite. Rimaniamo sul versante dark dell'ondata 80's, con sonorità cupe e ritmi sincopati (Gold drops, Shivers, Possession), marcate influenze post-punk e gothic, qualche lieve sperimentalismo elettronico (G.D.) e un convincente cantato in inglese. Se trovate la prima tape, ditemelo!


Nadja - Forgotten youth

Tracklist:

a1. Situation
a2. Possession
a3. Mirrors
a4. Gold drops

b1. Forgotten youth
b2. Shivers
b3. The garden
b4. G.D.

Self-released
--------------------------------------

*****

9 aprile 2013

X Cert - Ateo e con le ali #1989

Esattamente alla metà degli anni ’80 nascevano gli X Cert. Il gruppo comprendeva Maurizio Cimino (voce, chitarra), Giovanni Del Casale (voce, chitarra), Claudia Giovannini (basso) e Alessandro Cremonini (batteria). Il suono era riconducibile al post punk di matrice dark. In pratica le angosce umane messe in musica. La band si gettava subito nella mischia con un primo demo-tape, Danza di guerra, al quale seguiva subito dopo un secondo nastro, Eventi. Il gruppo veniva scelto per partecipare ad un compilation su musicassetta, Sezione aurea (1987), con il brano Alba occidentale. Il nome cominciava a girare tra i ristretti angoli della musica indipendente italiana, con il risultato che i concerti cominciarono a diventare numerosi. Nel 1989 un altro pezzo, Sogno di un mercante di coralli, finiva in una compilation, Rockfest tour ed anticipava di poco il debutto discografico del gruppo. La band nel frattempo aveva allargato la line-up con l’arrivo di Federico Bologna (tastiere). Ateo con le ali (1989) fu il grido lancinante degli X Cert, un disco cantato in italiano ben strutturato ed ottimamente eseguito.

da BoGround Archives


X Cert - Eventi

Tracklist:

a1. Eventi
a2. Oltre le macerie
a3. Frammenti

b1. Vera
b2. Reo

Ateo e con le ali [bonus track]

Self-released
------------------------------------------

*****

6 aprile 2013

Shizune - Shizune (7'') #2012 + Mono no aware: between eternity and the burial #2012

Cinque ex-papaboys che suonano il punk-hc e lo screamo e amano le cose fatte in casa.

da Shizune


Shizune - Plague doctor


Shizune #2012
Tracklist:

a1. Petit déjeuner en enfer
a2. Ok...anywhere but not in 秋葉原
a3. Kairos

b1. Redshift
b2. Days of Væstena
b3. Shit, I need more RAM!
b4. Weekend at Lake Vostok

Self-released
----------------------------------------
Bandcamp
Download here


*****

Mono no aware: between eternity and the burial #2012
Tracklist:

01. Kamchatka
02. HAARP connections
03. Dyatlov pass incident, Холат-Сяхыл
04. MONØLITH: Fall of Nibiru
05. Plague doctor

Self-released
------------------------------------------
Bandcamp
Download here


*****

5 aprile 2013

Waka Waka - Stupido teatro #1994

Waka Waka, storica band rock-noise bresciana, due lavori pubblicati, il primo POTX in vinile uscito per la Mister X etichetta autoprodotta facente parte di un collettivo di etichette, gruppi musicali, identità punx dal nome Lega dei Furiosi arrivata dopo l'esperienza di Punkaminazione degli anni '80. In seguito con Il sole mi abbaglia partecipano alla compilation Senza riserve legata alla figura di Leonard Pertièe. La band allora era formata da una voce femminile Giovanna, al basso Paolo Perno, alla chitarra Claudio Cropelli e alla batteria Bonanno Aldo. In seguito dopo la partenza a Roma della cantante si uniscono al gruppo Fabio Micco alla chitarra e Chicca Negroni alla voce. Da lì la band, influenzata dalle sonorità noise e soniche degli anni '90 e forse anche dall'apertura ai NEUROSIS a Sassuolo, da un sound più legato al punx anni '80, raffinano i giri sonici delle chitarre, rallentano i ritmi e scrivono nuovi pezzi. Nasce così il nuovo lavoro, sotto l'ala protettiva della fedele Mister X, dal nome Stupido Teatro registrato in Germania. Le recensioni sono ottime, diventano disco del mese di Metal Hammer, e proprio sul più bello cominciano le prime defezioni e la band si scioglie.

da Lamette.it
 
Waka Waka - Macchine

Tracklist:

01. Non è storia
02. Si
03. 28-04-90
04. Cambia canale
05. Macchine
06. Bambolina
07. Stupido teatro

Mister X
------------------------------------

*****