Mediafire & ADrive accounts have been locked

08/04/2012: mediafire account has been closed
16/11/2015: adrive account has been closed
11/07/2016: new mega account

30 settembre 2012

Lomas - Hai preso le gocce? #2004

I Lomas sono stati grandi, nel loro punk minimo non minimalista. In un decennio ('90) generalmente mediocre, in cui in mancanza di niente ci siamo affezionati a tanti chissàchi, la voce sconsolata di Fox ci ha fatto intravedere una poetica decente, provinciale senza troppo menarsela, e ci ha tenuto su il morale molto di più di quanto promettesse. Voi poi non potevate sapere, voi eravate persi in cazzate e mancanze di tatto, ma non è colpa vostra.

da Polaroid


Lomas - Nel mio giardino

Tracklist:

01. Crodini
02. Ferrara
03. Nel mio giardino
04. C'era una volta il punk
05. Alessandro
06. Facile e vile
07. La tua nuova famiglia
08. Spacciatori, protettori, dottori
09. A' ni rubè di sold
10. Manca
11. Sospetto
12. Semplicemente
13. Uomo qualunque
14. L'odio in casa
15. Mi piacevi più prima

I Dischi Del Culo
------------------------------------------
Download here

*****

28 settembre 2012

John Woo - Woodoo #2001

This italian band proves that sometimes also pasta-country has something to teach musically wise: imagine a cross between latest MAN OR ASTROMAN? and some deranged garage-punk unit, add some keyboards that sounds like an old Atari computer and a powerful yet fuzzy sound. More than that, these guys are hooked on aliens and UFOs as I am on porn, so you can imagine what a weird sci-fi-groove mess can be spread in your room while listening to this. Don't be stupid and get one as soon as you can, they deserve attention.

via Garbage Dump
 

John Woo - Oscar

Tracklist:

01. Oscar
02. Clutz
03. Compleanno pop svedese
04. Nabuk
05. Il segreto di Adamski
06. Bora Bora
07. Searching
08. Hypnovista
09. Invasione
10. Gli alieni sono qua
11. Milano hate
12. Won't you tell me
13. John Woo
14. Dinosauro
15. Gonzo
16. Sick head
17. Alcolici & alieni

Fog records
--------------------------------------
Download here

*****

27 settembre 2012

Gara - Manifest (8'') #1985

Very rare 4-track 8" ep by this killer Japanese goth/darkwave band Gara. They were the first band of Yukino, who also played in the other goth/darkwave/new wave bands like SURREALISTIC MEN, NEUROTIC DOLL, EX-ANS, ZEUS MACHINA (ex-MADAME EDWARDA singer's band), DIP-ASH, LIZARD (MOMOYO & THE LIZARD) etc. and currently plays the guitar in the legendary AUTO-MOD. Released in 1985 on Yukino's private label Vital Plant (a sub-label of Explosion), a short-lived label that also put out the first Z.O.A. 12" and SURREALISTIC MEN 7". Gara plays some excellent Japanese gothic that's comparable to NEUROTIC DOLL, MADAME EDWARDA, NUBILE, MANNEQUIN NEUROSE, SADIE SADS, GAKIDOU, ADENOID, BARDO THODOL etc. Totally in the vein of those classic '80s U.K. and U.S. goth/darkwave bands that are classified as "Positive Punk" (CHRISTIAN DEATH, THE SISTERS OF MERCY, BAUHAUS, THE DANSE SOCIETY...).

via popsike.com


Gara - The lady in gray

Tracklist:

a1. Karyatide/De-Z

b1. La arrière-monde
b2. The lady in gray

Vital Plant
---------------------------------------
Download here

*****

22 settembre 2012

Virus - Live in Lourdes (7'') #2012

Prendete una mappa e tracciate un triangolo che abbia come vertici Cleveland, Austin e Detroit. Ora trovatene il baricentro a.k.a. il punto d’intersezione delle sue mediane. Esattamente in quel punto potrebbe avere sede la crackhouse in cui i Virus sono riusciti a sintetizzare una nuova sostanza stupefacente tagliando l’eroina con dosi di OBLIVIANS, PERE UBU o Hasil Hadkins. Dico “potrebbe”, perché Scoia e Cesco sono italiani come un mandolino ricoperto di mozzarella e, consci di essere pecore negre assetate di rumore in una nazione r’n'rollisticamente allo sbando, ce lo ricordano nella devastata I live in Italy.  C’è più blues in queste quattro tracce che nell’intera discografia di Eric Fottuto Clapton. In hoc signo Virus.

da Bam! Magazine

Virus - Lourdes


Tracklist:

a1. Bluesvaccadios
a2. Lourdes

b1. I live in Italy
b2. Fire

------------------------------------------

*****

20 settembre 2012

Movie Star Junkies - Movie Star Junkies (7'') #2007

I liked what this Italian outfit brought to the table on the split 10" with FEELING OF LOVE. They bring some good cheese to this picnic as well. Says it was recorded in the refrigerator at Boto's apple factory, and I have to say that walk-in cooler has great acoustics. Both of the tunes on this are worthwhile, Dialogue between Zachary Swenson and Timothy Leary is all up in your weirdpunk-gluewave face, but with a guttural kind of slaughterhouse pigfuck aesthetic that I find endearing. Has a dread-inducing sort of rural vibe to it, genuinely scary at times, but not via overwrought theatric effects or "creepy" bullshit. These guys have some deft moves, the break on Lipstick is really crafty, and it's the top-o-the-heap of recent Italian vintage. Sublime organ sounds, slick guitar slinging, troubled vocals. A little bit more country this time around, but I like it really well. The best of the recent batch of Nasty Products. Scum stats: 500 copies, I'd get one.

via TERMINAL BOREDOM


Movie Star Junkies - Dialogue between Zachary Swenson and Timothy Leary

Tracklist:

a1. Lipstick

b1. Dialogue between Zachary Swenson and Timothy Leary

Nasty Product
---------------------------------------
Download here

*****

18 settembre 2012

Attivisti! - C'avevo l'amarezza #2009

Sto cercando il giusto modo per raccontarvi di cinque ragazzi di provincia. Non voglio però dover ricorrere a frasi retoriche da recensione consumata. Voglio semplicemente riferirvi di una realtà che ora c’è e ora non c’è, che esce di tanto in tanto allo scoperto e poi si dilegua, perché le sta bene così. Mi riferisco agli Attivisti!, gruppo della scena underground (?) modenese – il punto di domanda è doveroso perché non sono poi così sicuro che le band modenesi se ne stiano tutto il tempo a suonare sui binari abbandonati della metropolitana. A parte le interessanti melodie dei brani, è sul loro lato letterario che mi vorrei soffermare. Nei testi di C’avevo l’amarezza (album d'esordio, 2009) ciò che si percepisce immediatamente è la costante presenza della provincia. Una provincia ancora intesa come habitat da vivere senza imbarazzi – non è di certo avvertita come una zona defilata rispetto al resto del mondo – e da descrivere senza esitazioni. Ed è così che: la periferia diventa centro; senza provincia non può esistere metropoli.
[...]
Modena città universale. La dimensione europea viene ripresa e subito rifiutata e rigettata, quasi come se fosse una realtà troppo stretta per la dirompente creatività della provincia. Meglio essere cittadini del mondo, troppo corrotto e globalizzato, però, per poterci ritrovare la purezza di un tempo.
[...]
Un tarlo abita la mia scatola cranica e lavora incessantemente sul mio cervello mordicchiandolo, bucherellandolo, trapassandolo da parte a parte. A questo tarlo non manca niente: è ritmo, è parola. Questo tarlo sono gli Attivisti!

da L'immagine allo specchio


Attivisti - Betty

Tracklist:

01. Mirandola
02. Autovelox
03. Evropa
04. Betty
05. Non si esce fiki dagli anni 80
06. Piero Angela
07. Non ho mai visto Venezia
08. Prana fell in love with my tuingo
09. Siluro
10. Modena beach
11. Attivisti in da auz

Self-released
----------------------------------------

15 settembre 2012

Sparkle/Belli-Cosi - Sparkle/Belli-Cosi (split tape) #1995

Questa cassetta è interamente autoprodotta dagli Sparkle ed i Belli-Cosi che, dopo essersi fatti la cantina, hanno deciso di realizzare un piccolo promo in vista dell'uscita (quando ci avremo i soldi) di un bel vinile dove incidere tutti gli altri pezzi che per motivi di spazio e lira non abbiamo potuto includere.
Gli Sparkle sono in 4 e i Belli-Cosi sono in 5 e 4+5 fa 8 perché Felice il batterista suona in entrambi i gruppi. Sparkle e Belli-Cosi suonano per divertirsi, per scroccare le birre nei locali e per baccagliare quando si può. Fanno entrambi parte della stessa Sborra.
Il genere spazia da...boooo! Non lo sappiamo neanche noi quindi ascoltatevi sta cassetta e se magari vi è piaciuta anche solo una canzone, un rutto, uno sputo contattateci!
Grazie

dalla tape

Tracklist:

a1. SPARKLE - La do
a2. SPARKLE - Oci ciornie
a3. SPARKLE - Mal di testa
a4. SPARKLE - Cartoon
a5. SPARKLE - Libero bis

b1. BELLI-COSI - Mare di guai
b2. BELLI-COSI - Vertigini
b3. BELLI-COSI - Guardando il sole
b4. BELLI-COSI - Lei disse
b5. BELLI-COSI - Ferruccia

Sborra records
------------------------------------------
Download here

*****

Goran D. Sanchez - Diaul #2011

Se non hai nessuno che ti produce un disco beh, fattelo da solo. Un’idea vecchia come il rock che però è dura a morire, se gente come i Goran D. Sanchez, gruppo nelle cui fila militano componenti di DETROIT, DE CREW e RHYME, ha pensato bene di registrarsi un ep, Diaul, e venderlo solo ai concerti o tramite download. Ad accompagnare la presentazione alla “stampa” (messa così sembra anche una cosa seria) c’è un bel comunicato che sostiene come la loro siala vera musica del diavolo, ovvero la musica che il figlio di Satana si ascolta sul suo iPod. Ovviamente non possiamo avere certezze (se no sai quanto venderebbero?) ma la loro miscela di HC, screamcore e metal lo rende plausibile. Sei pezzi in bilico tra sludge (la title track) e punk (Don’t bother me) dove la voce urla quanto basta e la musica è nera come la pece. Una menzione va poi al video di Weed or weedout you (finezza!) girato dal fotografo erotico Danilo Pasquali: cercatelo perché ne vale la pena. Sulla musica che dire? Loro  sostengono che nessuno glielo avrebbe prodotto, io penso invece che con tutta la musica inutile che esce qualcuno un po’ sveglio potevano anche trovarlo. In ogni caso sono due euro tra i meglio spesi in musica nel 2011.

da ilmucchio.it


Goran D. Sanchez - Yanduu


Tracklist:

01. Weed or weedout you
02. Yanduu
03. My ruin
04. Don't bother me
05. Born against (what?)
06. I wish Maya were right

Self-released
------------------------------------------
Bandcamp
Download here

*****

9 settembre 2012

Officine Schwartz - Fräulein/Rambo (7'') #1986

With roots in the "Tribù liberate" Bergamo's punk collective, this is one of the best 7" of the mid 80's italian punk underground scene. An impossible crossover between Weimar climate, THROBBING GRISTLE, MEDIUM MEDIUM & the distinctive old italian hc-punk attitude.

via SONIC REDUCER



Officine Schwartz - Rambo
 
Tracklist:

a1. Fräulein

b1. Rambo

U.T. Comunicazioni
------------------------------------------
Download here

*****

7 settembre 2012

Monte Cazazza - Something for nobody (7'') #1980

It could only be on Industrial, really. Engineered and mixed by Chris Carter, technical supervision by GenPO and Sleazy.
Similar feel to some early THROBBING GRISTLE releases, apart from Mary Bell, which is a kind of disturbing rendition of the kid's rhyme from a few decades back.

via my ears! my ears!


Monte Cazazza - Kick that habit man

Tracklist:

a1. Distress
a2. Mary Bell
a3. Kick that habit man

b1. First/Last

Industrial records
--------------------------------------
Download here

*****

6 settembre 2012

VV.AA. - New Wave Italiana 1980-1986 (2cd) #2012

Si autocelebra, la Spittle, com'è giusto che sia. La più coraggiosa tra l'armata di label che stanno scandagliando le origini del suono wave italiano, compila in un doppio cd alcune perle misconosciute, ma anche no – GAZNEVADA e DIAFRAMMA, MONUMENTS e NEON, PALE TV e LUC ORIENT per 35 tracce e due ore e mezza totali – della fervente scena italiana più synth oriented. E lo fa con la solita cura e attenzione filologica nel tentativo di celebrare l’unica (forse) scena italiana in grado di funzionare anche fuori dai confini patri e nello stesso tempo di fornire una prova di “futuro possibile” proprio nel momento di passaggio tra gli impegnati 70s e i frivoli 80s. Una fotografia del sottobosco musicale italiano più pioneristico e avventuroso, colta nel momento dell’inizio della fine: prima, cioè, del trionfo del vago e dell’effimero, dei frizzi e lazzi dei maledetti anni ’80, dell’esaltazione del post-moderno a tutti i costi.
Una operazione (auto)celebrativa che raccorda le molte realtà – Mannequin, Sometimes e Oltrelanebbiailmare, per fare giusto qualche nome – che attualmente stanno svelando a suon di ristampe la ricchezza, naif e derivativa quanto si vuole, ma spesso sorprendente nella sua avanguardia, di certa Italia underground d’inizi ’80.
L’eloquente sottotitolo Minimal Synth, No Wave & Post-Punk Sounds From The 80s Italian Underground delimita infatti perfettamente quello che si rintraccia nei due cd: suoni sintetici e atmosfere oscure, puntate no-disco e classici wave minori, romanticherie post-punk e esercizi urgenti e non di stile, che superano l’inevitabile effetto nostalgia per accasarsi dalle parti della documentazione più esatta e contestualizzata. Quella di un periodo realmente pioneristico e seminale, mai troppo rimpianto nelle sue ingenuità e nei suoi colpi ad effetto, ma finalmente disvelato ad un pubblico sempre più ampio.

da SENTIREASCOLTARE 1.0

Tracklist:

Disc 1

01. GAZNEVADA – Going Underground
02. NEON – My Blues is You
03. Панков – God’s Deneuve
04. CARMODY – The Perfect Beat
05. DIAFRAMMA – Pioggia
06. HI-FI BROS – Punto Amaro
07. N.O.I.A. – The Rule to Survivor
08. PALE TV – Teutonic Knight
09. CHROMAGAIN – Wake Up
10. MONUMENTS – Oblivious
11. STATE OF ART – Dantzig Station
12. CENTRAL UNIT – Saturday Nite
13. 2+2=5 – Incontrando Mc. L.
14. LUC ORIENT – Night in Paris
15. STUPID SET – Hear the Rumble
16. SURPRIZE – Leaves Me Blind

Disc 2

01. JEUNESSE D'IVOIRE – A Gift of Tears
02. OTHER SIDE – Central
03. LA MAISON – 5-2-5 Pausa Stop
04. RATS – C’est Disco
05. X-RATED – Blockhead Dance
06. LISFRANK – It’s Life
07. INTELLIGENCE DEPT. – Anger Inside
08. RINF – Mexico
09. PLATH – I’m Strange Now
10. PLATH – Proletarian Submission
11. DENS DENS – Meaning of Words
12. REDOX – My Memory
13. ILLOGICO – Abilità Motoria
14. DEGADA SAF – Zom Africa
15. LE MASQUE – Mother and Son
16. A.T.R.O.X. – New York Race Track/20
17. ENDLESS NOSTALGIA – Me and My Alter Ego
18. BACIAMIBARTALI – The Prediction
19. DAVAI CIASS – Châtelet - Les Halles

Spittle records
-----------------------------------------------
Download here disc 1
Download here disc 2

*****

1 settembre 2012

Nuovo Canzoniere Italiano - Bella ciao (reissue) #2003

Qualche volta, dagli affreschi e dai quadri, i loro visi ci fissano. Ma dai libri quasi mai ne intendi la voce. Le loro generazioni hanno formato la lingua che parliamo, la sintassi dei nostri pensieri, l'orizzonte delle città, il presente. Ma la coscienza che anno dopo anno, mietitura dopo mietitura e pietra dopo pietra, essi formavano ai signori e ai padroni, quella coscienza non li riconosceva. Li ometteva. Confondeva le loro voci quelle degli alberi o degli animali da cortile. Questi canti sono stati uditi - quando sono stati uditi - tutt'al più come voce di una cultura separata e arcaica; ma noi oggi sappiamo che essi esprimono un mondo di dominati in contestazione e in risposta.

dalla copertina

Nuovo Canzoniere Italiano - Addio a Lugano

Tracklist:

01. Lizza delle Apuane
02. Bella ciao (mondine)
03. Bella ciao (partigiana)
04. Cade l'uliva (Caschi la foje)
05. Gli scariolanti
06. Tutti mi dicon Maremma
07. Povere filandere
08. Sciur padrun da li beli braghi bianchi
09. Stornelli mugellani
10. Stornelli ciociari
11. Sant'Antonio nel deserto
12. Cacciatore Gaetano
13. Bel uselin del bosc
14. Pellegrin che vien da Roma
15. Il tragico naufragio della neve Sirio
16. La Pasquetta
17. Mia mamma vol ch'j fila
18. El piscinin
19. Amore mio non piangere
20. Jolicoeur
21. In su monte Gonare
22. Porta Romana
23. A 'ttocchi a 'ttocchi
24. Partire partirò
25. O Gorizia
26. Addio a Lugano
27. Son cieco e mi vedete
28. La lega
29. Cade l'uliva
30. Bella ciao (partigiana)
31. Bella ciao (mondine)
32. Lizza delle Apuane

--------------------------------------------

*****